Attenzione alla «Mobilità dolce»

Home/Territorio e ambiente/Attenzione alla «Mobilità dolce»
Attenzione alla «Mobilità dolce» 2015-05-16T02:38:12+00:00

REALIZZAZIONE DI 30 CHILOMETRI DI NUOVI PERCORSI CICLOPEDONALI

Il Progetto esecutivo di TEEM non prevede solo la costruzione di un’infrastruttura-sistema che è il combinato di 32 chilometri di tracciato autostradale, di 38 di opere viarie ordinarie connesse e di 15 di riqualificazione di arterie Comunali e Provinciali esistenti. La Concessionaria TE si è, infatti, impegnata a fondo per centrare l’obiettivo di fornire un sensibile impulso allo sviluppo della cosiddetta «mobilità dolce» grazie alla realizzazione di una nuova rete (30 chilometri) di percorsi ciclopedonali. Verranno, inoltre, ripristinati percorsi di questo tipo già esistenti. Scopo degli interventi è l’ulteriore valorizzazione del territorio attraversato dall’opera. I nuovi percorsi ciclopedonali sono stati, del resto, concepiti in modo da creare collegamenti fra i tracciati esistenti (alcuni dei quali verranno riqualificati) con il fine di trasporre dalla carta millimetrata alla realtà o di completare circuiti ciclopedonali che attraversino e mettano in rete aree di valore naturale e paesistico e facilitino la fruizione di beni storici e culturali presenti sul territorio (monumenti, ville, cascine eccetera). Gli interventi previsti, alcuni dei quali compresi nello sviluppo dei nove Progetti Speciali Ambientali che verranno realizzati contestualmente all’infrastruttura-sistema, sono mirati alla valorizzazione di aree, caratterizzate principalmente dalla presenza di corsi d’acqua, non necessariamente interferite dalle infrastrutture di progetto e distanti anche centinaia di metri dal tracciato autostradale in costruzione.