MAULLU: «TRENTADUE MILIONI DI INDENNIZZI LIQUIDATI, 168 PRATICHE DI ESPROPRIO CONCLUSE E SOLO 7 CONTENZIOSI: AUSPICO LA DEFINIZIONE DI UN PROTOCOLLO D’INTESA FRA TE E LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA DEGLI AGRICOLTORI»

///MAULLU: «TRENTADUE MILIONI DI INDENNIZZI LIQUIDATI, 168 PRATICHE DI ESPROPRIO CONCLUSE E SOLO 7 CONTENZIOSI: AUSPICO LA DEFINIZIONE DI UN PROTOCOLLO D’INTESA FRA TE E LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA DEGLI AGRICOLTORI»

MAULLU: «TRENTADUE MILIONI DI INDENNIZZI LIQUIDATI, 168 PRATICHE DI ESPROPRIO CONCLUSE E SOLO 7 CONTENZIOSI: AUSPICO LA DEFINIZIONE DI UN PROTOCOLLO D’INTESA FRA TE E LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA DEGLI AGRICOLTORI»

 
Milano, 26 giugno 2013 – «La richiesta di un Protocollo d’intesa sugli espropri legati alla realizzazione di Tangenziale Est Esterna di Milano avanzata oggi dalle Associazioni degli agricoltori al tavolo convocato da Concessioni Autostradali Lombarde non risulta solo condivisibile ma anche in linea con l’attenzione riservata da TE alla gestione trasparente sia delle procedure avviate dopo la dichiarazione di pubblica utilità dell’opera sia del riconoscimento di indennizzi congrui agli operatori del settore interessati dalle occupazioni delle aree – ha dichiarato, nel pomeriggio, l’amministratore delegato di TE Stefano Maullu commentando l’esito dell’incontro svoltosi in mattinata -. TE ha, del resto, già concluso positivamente 168 pratiche (32 milioni di euro di indennizzi già pagati o in pagamento) registrando solo sette contenziosi giudiziari su un totale di oltre 1.176 occupazioni di aree già evase. Auspico, quindi, che la firma apposta stamattina dalle parti sotto un verbale di accordo acceleri, attraverso il tavolo tecnico di fatto costituito oggi, la definizione e la successiva ratifica in Regione di un Protocollo d’intesa armonizzato all’analogo strumento utilizzato da BreBeMi. Sul testo del Protocollo d’intesa, peraltro, si può già lavorare da venerdì prossimo nell’ambito della riunione con le Associazioni degli agricoltori che si terrà a Palazzo Lombardia. In attesa che lo strumento venga attivato con il contributo fondamentale della Associazioni degli agricoltori, TE continuerà a impegnarsi per contenere al minimo sia i disagi degli operatori agricoli sia il consumo di suolo».
 
SCARICA IL COMUNICATO COMPLETO [PDF]

2013-06-26T16:35:33+00:00 giugno 26th, 2013|Comunicati stampa|