APRE AL PUBBLICO “BOSCOLOGNO”, IL PRIMO GIARDINO PENSILE D’ITALIA SOPRA A UN’AUTOSTRADA

///APRE AL PUBBLICO “BOSCOLOGNO”, IL PRIMO GIARDINO PENSILE D’ITALIA SOPRA A UN’AUTOSTRADA

APRE AL PUBBLICO “BOSCOLOGNO”, IL PRIMO GIARDINO PENSILE D’ITALIA SOPRA A UN’AUTOSTRADA

31 maggio 2018

Conto alla rovescia verso l’apertura al pubblico di «Boscologno», il primo giardino pensile d’Italia a essere realizzato sul tetto di una galleria autostradale allo scopo di trasformare, grazie ad architetture avveniristiche e a fondi privati, un «non luogo» in un parco fruibile dalle scuole e dalle famiglie.

La nuova area verde di tre ettari è stata allestita, infatti, dalla Concessionaria sulla copertura del tunnel di A58-TEEM (33 chilometri da Melegnano ad Agrate interconnessi con A1, A35 e A4) che si sviluppa proprio al confine tra Lodi e Milano in corrispondenza delle frazioni Cologno di Casalmaiocco e Villaggio Ambrosiano di Dresano.

Lo spazio di imminente inaugurazione (7 giugno) va inquadrato, del resto, nell’ottica più vasta della trasposizione dalla carta millimetrata alla realtà del Progetto Speciale Ambientale Cavo Marocco (sei milioni di euro di investimenti), l’intervento complessivo di riqualificazione voluto dalle comunità locali a titolo di compensazione.

Mantenendo fede agli impegni assunti riguardo l’entità del finanziamento (600.000 euro) e i tempi di costruzione, già nel dicembre 2016 Tangenziale Esterna SpA aveva consegnato il parco con l’obiettivo di permettere ai tecnici del Consorzio Muzza Bassa Lodigiana di ultimare la messa in sicurezza di un argine del Cavo Marocco.

In attesa che i lavori arrivassero a conclusione, la Concessionaria ha dotato, mese dopo mese, «Boscologno» di giochi per i bambini delle Primarie e di tavoli da pic-nic per i residenti nei Comuni limitrofi con il risultato di convertire il tetto della galleria (500 metri) di A58-TEEM in un polo di aggregazione per tutto il territorio lambito.

L’input fornito da Tangenziale Esterna Spa ai progettisti concerneva, d’altra parte, la concretizzazione di una sorta di metamorfosi, peraltro con pochissimi precedenti persino in Europa, mirata a schiudere un futuro all’insegna della fruibilità («luogo») a una porzione solitamente inutilizzabile del sedime autostradale («non luogo»).

La Concessionaria aveva affidato, insomma, al personale impiegato la missione, apparentemente impossibile, di ricavare sul tetto della galleria di A58-TEEM un giardino pensile del Terzo Millennio attrezzato per il tempo libero e caratterizzato da centinaia di piante autoctone sospese sopra le carreggiate dell’Autostrada taglia-file.

Agli allievi delle Primarie di Casalmaiocco era spettato, invece, il compito di scegliere il nome da assegnare alla nuova area attraverso il concorso di idee che l’Amministrazione aveva bandito nelle scuole al fine di coinvolgere pure i cittadini più giovani nella preparazione dell’apertura al pubblico del tanto auspicato polmone verde.

La proposta «Parco dell’Amicizia» ha conquistato, per diverse settimane, la testa del sondaggio però, a mano a mano che si avvicinava l’inaugurazione, è stata bruciata, praticamente al fotofinish, dalla denominazione «Boscologno» sponsorizzata dagli allievi delle Elementari di piazza San Valentino e, infine, adottata dal Comune.

Anche per questa ragione, dalle 8,30 in avanti del 7 giugno gli alunni delle Primarie si caleranno nelle vesti di protagonisti dell’apertura raggiungendo a piedi, accompagnati da insegnanti e genitori, «Boscologno» e festeggiando fuori dalle aule sia il termine dell’anno scolastico sia la vernice dello spazio donato da A58-TEEM.

2018-06-15T17:22:45+00:00 maggio 31st, 2018|Notizie|