TRA MELEGNANO E LODI NOTTE BIANCA DELLE INFRASTRUTTURE CON IL VARO-SPETTACOLO DEL PRIMO PONTE DI TEEM SULL’A1

///TRA MELEGNANO E LODI NOTTE BIANCA DELLE INFRASTRUTTURE CON IL VARO-SPETTACOLO DEL PRIMO PONTE DI TEEM SULL’A1

TRA MELEGNANO E LODI NOTTE BIANCA DELLE INFRASTRUTTURE CON IL VARO-SPETTACOLO DEL PRIMO PONTE DI TEEM SULL’A1

 
18/05/2014
 

Dalle 5 di oggi Tangenziale Est Esterna di Milano e A1 risultano strutturalmente connesse. All’alba è stato, infatti, portato a termine con successo il varo del primo ponte di TEEM che scavalca le sei corsie della Milano-Napoli in territorio di Riozzo (frazione di Cerro al Lambro). L’operazione ha reso necessaria la chiusura al traffico dell’autostrada nel tratto Melegnano-Lodi dalle 22 di ieri alle 6 odierne.

La posa sulle campate precedentemente allestite dello scheletro metallico di un viadotto da 220 tonnellate complessive ha riservato fasi tanto spettacolari da far assimilare l’intervento a una sorta di notte bianca delle infrastrutture. I lavori, condotti da 70 tecnici ad alta professionalità del Consorzio Costruttori TEEM (i lavori del Lotto Sud teatro del varo sono coordinati dal Gruppo Gavio) in modo da ridurre al minimo i disagi per gli automobilisti e i residenti, hanno, d’altra parte, richiamato l’attenzione di un inatteso pubblico. Attirati dalla luce delle fotoelettriche che illuminavano a giorno l’area di cantiere, centinaia di cittadini si sono, infatti, assiepati nei terreni prospicienti la «Sant’Angiolina» per assistere in tutta sicurezza a un appassionante show della modernizzazione.

Il clou dell’intervento s’è rivelato la millimetrica manovra eseguita da due gigantesche gru alte oltre 70 metri e in grado di sollevare, grazie al sistema del contrappeso, 700 tonnellate. I macchinari, azionati da personale superqualificato, hanno issato, manco fossero fuscelli, due conci in acciaio lunghi 28 metri ciascuno e li hanno piazzati con precisione chirurgica in perfetto allineamento sulle campate già realizzate ai lati delle carreggiate Nord e Sud dell’A1. È poi incominciata l’attività dei saldatori, che, bullone per bullone e squarciando il buio, hanno fissato con la fiamma ossidrica i manufatti metallici sulle sedi in cemento armato consentendo la riapertura alle 6 del tratto autostradale interessato.

Il nuovo ponte sull’A1 non va inquadrato nell’ottica del tracciato autostradale di TEEM (32 chilometri da Agrate Brianza a Melegnano interconnessi con BreBeMi, A4 e A1) ma nella prospettiva di sviluppo delle opere viarie (38 chilometri di Provinciali e Comunali costruiti ex novo; 30 chilometri di piste ciclabili) integrate all’infrastruttura-sistema in corso di completamento (apertura dell’Arco TEEM ai primi di luglio; entrata in esercizio dell’intera tratta nella primavera 2015). Il viadotto permetterà, del resto, di bypassare la Milano-Napoli alla Strada Provinciale 17 «Sant’Angiolina», arteria oggetto, come tante altre del Milanese, del Lodigiano e della Brianza, di riqualificazione finanziata da Tangenziale Esterna SpA.

I vari degli scavalcamenti sull’A1 direttamente legati al tracciato autostradale di TEEM sono, comunque, imminenti. Tra i primi di giugno e la metà di luglio verranno, difatti, installati sulla Milano-Napoli i due svincoli della nuova Tangenziale ubicati nel Lotto Sud della grande opera. Questi interventi, che comporteranno altre due chiusure temporanee al traffico dell’A1, garantiranno ulteriori fasi spettacolari di costruzione con la posa degli scheletri in acciaio (800 tonnellate complessive di peso) delle sei corsie di TEEM.
«Le operazioni sono perfettamente riuscite – ha dichiarato, al termine del varo, il direttore di cantiere Luigi Bonora -. Nei prossimi giorni le armature verranno riempite di calcestruzzo in modo da assicurare la prosecuzione dei lavori secondo cronoprogramma. Prevediamo che, tra due mesi, la percentuale di completamento delle opere relative al Lotto C supererà il 70 per cento. E questo grazie alla posa sull’A1 dei due svincoli direttamente connessi a TEEM».

 
FOTOGALLERY
 

 
 
VIDEO
 

2017-01-31T02:38:04+00:00 maggio 18th, 2014|Notizie|