TRASPORTI ECCEZIONALI, E’ RECORD DI TRANSITI LUNGO IL TRACCIATO DI A58-TEEM

///TRASPORTI ECCEZIONALI, E’ RECORD DI TRANSITI LUNGO IL TRACCIATO DI A58-TEEM

TRASPORTI ECCEZIONALI, E’ RECORD DI TRANSITI LUNGO IL TRACCIATO DI A58-TEEM

13 febbraio 2018

Il 2018 di A58-TEEM è iniziato sotto il segno del… mastodonte perché, nei primi 40 giorni dell’anno, 320 Trasporti Eccezionali hanno percorso da casello a casello i 33 chilometri del tracciato interconnesso con A1 Milano-Napoli, A4 Torino-Venezia e A35 BreBeMi senza mai provocare incolonnamenti o disagi.

La crescita (+120% rispetto all’11 gennaio 2017) dei transiti effettuati lungo l’Autostrada da quei mezzi classificati come fuori sagoma o massa dal Codice della Strada, che ne vieta espressamente la circolazione senza apposito permesso, ha consentito, quindi, a Tangenziale Esterna di stabilire il nuovo record societario di passaggi del comparto.

La media di otto «bestioni» al giorno rappresenta, difatti, un risultato che, se inquadrato nell’ottica dei flussi via via più consistenti (366 unità nel 2015, 1.017 nel 2016 e 1.806 nel 2017) garantiti dal settore ad A58-TEEM (apertura 16 maggio 2015), accredita l’ipotesi di un’ulteriore impennata dei passaggi di tale tipologia di carico.

In questo senso, costituisce un buon auspicio il boom di richieste di autorizzazione al transito in primavera già fatte pervenire alla Concessionaria dagli operatori specializzati, che, con sempre maggiore frequenza, inseriscono A58-TEEM fra le tratte che i loro mastodonti coprono per arrivare a destinazione puntuali e in tutta sicurezza.

L’alto gradimento manifestato dal settore per la «direttissima» Melegnano-Agrate che collega il Quadrante Sud-Est dell’Area Metropolitana azzerando i ritardi indotti dalle file viene, d’altra parte, spiegato dai diretti interessati con la fluidità del traffico, la bassa incidentalità dell’Arteria e la qualità dell’assistenza prestata dal personale di Aurea.

«Il successo del viaggio di un convoglio, degno del Guinness dei Primati per i 439 chilometri affrontati, come quello instradato, di recente, pure lungo A58-TEEM dipende da tre fattori – ha dichiarato Michele Marraffi -: i tempi certi di percorrenza, la sicurezza al massimo grado e la professionalità di tutti i soggetti coinvolti nelle operazioni».

L’amministratore delegato di Marraffi Srl si riferiva al trasbordo da Fidenza (PR) a Savona di una motrice ferroviaria lunga 53,5 metri, alta 3,10, larga 4,40 e pesante 192 tonnellate che, partendo da A1, s’è raccordato con A4 tramite A58-TEEM al fine di concludere il tragitto secondo cronoprogramma per giungere, poi, alla meta con A26.

Ma a quanti percorrono A58-TEEM dalle 24 alle 4, fascia oraria selezionata, in base ai ridotti passaggi di auto e camion, per facilitare il transito dei Trasporti Eccezionali di dimensioni gigantesche, può capitare di incrociare TIR che, scortati dai tecnici di Aurea, trainano non solo locomotive ma pure gru, serbatoi, radiatori, impalcati e turbine.

Pochi mastodonti sembrano sfuggire, ormai, alla regola dell’incanalamento lungo A58-TEEM seguita dai responsabili delle aziende attive nel campo dei Trasporti Eccezionali con il duplice obiettivo di fidelizzare i clienti con consegne da orologio svizzero e di concentrare l’attività su un’opera in cui si verifica un contenuto numero di sinistri.

Ai medesimi vantaggi in termini di fluidità e di sicurezza appare improntata, del resto, la scelta dei tantissimi automobilisti, autotrasportatori e motociclisti che, incentivati pure dallo sconto-open del 20% sui pedaggi riconosciuto agli utenti Telepass, privilegiano quotidianamente l’Autostrada per i loro viaggi legati al lavoro e al tempo libero.

2018-02-14T16:09:23+00:00 febbraio 13th, 2018|Notizie|