A MELEGNANO E DINTORNI INCIDENTI DIMEZZATI PER EFFETTO DI A58-TEEM E DELLE TANGENZIALINE CONNESSE. ADESSO I PENDOLARI DEL SUDMILANO POSSONO GUIDARE PIÙ SICURI

///A MELEGNANO E DINTORNI INCIDENTI DIMEZZATI PER EFFETTO DI A58-TEEM E DELLE TANGENZIALINE CONNESSE. ADESSO I PENDOLARI DEL SUDMILANO POSSONO GUIDARE PIÙ SICURI

A MELEGNANO E DINTORNI INCIDENTI DIMEZZATI PER EFFETTO DI A58-TEEM E DELLE TANGENZIALINE CONNESSE. ADESSO I PENDOLARI DEL SUDMILANO POSSONO GUIDARE PIÙ SICURI

Milano, 24 Gennaio 2019 – A Melegnano e dintorni gli incidenti risultano dimezzati rispetto al 2015 per effetto di A58-TEEM (33 chilometri da Cerro al Lambro ad Agrate Brianza raccordati con A1 Milano-Napoli, A35-BreBeMi e A4 Torino-Venezia) e delle tre tangenzialine connesse «Cerca-Binasca», «Via Emilia-Santangiolina» e «SP40-SP17».

I dati forniti dalla Polizia locale riguardo ai sinistri rilevati nel 2018 registrano, del resto, un calo di oltre il 40% (90 eventi contro 160) nei tre anni trascorsi dall’entrata in esercizio dell’Autostrada taglia-file (16 maggio 2015) e dall’apertura (aprile-dicembre 2016) delle opere integrate che hanno fluidificato la viabilità del territorio lambito.

«Alla base di tale risultato – ha dichiarato, nei giorni scorsi, l’assessore Giacinto Parrotta -, bisogna porre le bretelle che, costruite in parallelo ad A58-TEEM nell’ottica di veicolare il traffico fuori dal centro, si stanno confermando fondamentali pure in ordine alla maggiore sicurezza da garantire ad automobilisti, autotrasportatori e motociclisti».

Dall’intero SudMilano incominciano a pervenire, intanto, ulteriori riscontri che associano il decremento dei sinistri alla funzionalità, apprezzata soprattutto dai pendolari, dell’Arteria a pedaggio con minore incidentalità d’Italia (su A58-TEEM 70.000 transiti nei giorni feriali e un solo mortale in 44 mesi) e dei nuovi collegamenti gratuiti limitrofi.

Tutte le infrastrutture realizzate in quella che, prima delle inaugurazioni, veniva considerata una delle aree più congestionate del Paese, contribuiscono, dunque, non solo a snellire la circolazione e a ridurre lo smog ma anche a circoscrivere i rischi affrontati da quanti devono effettuare spostamenti quotidiani tra casa e posto di lavoro.

I 100 milioni di euro investiti dai Soci privati di Tangenziale Esterna SpA nella costruzione di opere pubbliche, che, peraltro, i residenti nel Melegnanese chiedevano invano da mezzo secolo pure attraverso clamorose manifestazioni di piazza, hanno permesso, quindi, sia di modernizzare la mobilità intercomunale sia di limitare i sinistri.

Assieme ad A58-TEEM e alle tangenzialine realizzate in altri ambiti, «Cerca-Binasca» (1,4 chilometri da Melegnano a Colturano passando per San Giuliano), «Via Emilia-Santangiolina» (1,8 chilometri da Cerro a Vizzolo) e «SP40-SP17» (3,3 chilometri da Melegnano a Riozzo e Landriano) costituiscono, insomma, un sistema viabilistico sicuro.

Nel trasporre dalla carta millimetrata alla realtà lo strumento di pianificazione trasportistica definito, negli anno ’80, «Gronda Melegnanese», la Concessionaria dell’Autostrada aveva riservato, d’altra parte, consistenti risorse a una progettazione mirata ad assicurare viaggi più sereni anche ai pendolari utenti delle opere connesse.

Va sottolineato, inoltre, che la percorrenza di A58-TEEM e delle arterie integrate è stata favorita dalla promozione assicurata ad Autostrada e tracciati gratuiti dalle clip musicali (mezzo miliardo di view) girate on-the-road da Fabio Rovazzi, Gianni Morandi, Alessandra Amoroso e J-Ax in location messe a disposizione da Tangenziale Esterna SpA.

C’è da ricordare, infine, che, sino al 31 dicembre 2019, la Concessionaria riconoscerà ad automobilisti, autotrasportatori e motociclisti dotati di Telepass Family o Business uno sconto del 20% sui pedaggi, valido, previa iscrizione al Best Price (tangenziale.esterna.it), 365 giorni l’anno per tutti i movimenti e lungo qualsivoglia tratta.

SCARICA IL COMUNICATO COMPLETO [PDF]

2019-01-24T18:04:57+00:00 gennaio 24th, 2019|Comunicati stampa|